Se avete bisogno di ottenere i codici a barre per i vostri prodotti non c’è bisogno di unirsi a GS1, è possibile scegliere di ottenere codici a barre da un rivenditore di codici a barre (come Codice a Barra Ltd).

Codice a barra Ltd possiede legalmente un grande blocco di codici a barre originati da GS1, ed è in grado rivenderli ai propri clienti per un prezzo una tantum (senza la quota associativa annuale di GS1).

GS1 non è molto felice dell’esistenza di società di rivendita di codici a barre (perché minano il monopolio di GS1 sui codici a barre). Tuttavia, GS1 deve riconoscere che la rivendita di codici a barre (e l’uso di codici a barre ri-venduti) è completamente legale.

PERCHE ‘E’ LEGALE RIVENDERE CODICI A BARRE?

A causa di un caso giudiziario negli Stati Uniti, avvenuto intorno al 2002, c’é un certo numero di numeri di codici a barre del sistema GS1 che non sono più sotto il controllo di GS1 o soggetti a quote di adesione di GS1. Quello che è successo è questo:

Quando UCC (ora noto come GS1-USA) ha obbligato alcune aziende a pagare una quota associativa pur avendo giá acquistato i codici, alcune di esse si sono rifiutate di pagare e hanno portato UCC in tribunale. Questi produttori hanno sostenuto che non avevano mai accettato di pagare le quote associative ad UCC. Il caso è diventato un accordo extra-giudiziario, in cui UCC ha accettato di pagare questi produttori un compenso di quasi $ 4 milioni. Secondo i termini dell’accordo, tutti i produttori che avevano pagato una quota di adesione UCC prima del 28 agosto, 2002, hanno il diritto di appartenenza gratuita perpetua ad UCC.

Alcuni di questi produttori avevano grandi blocchi di numeri di codici a barre non necessari (e non-usati). Hanno deciso di vendere questi numeri di codici a barre ad alcuni rivenditori di codici a barre. International Barcodes Network  Ltd (di cui Codice a barra fa parte) ha la proprietà di un grande blocco di questi numeri di codici a barre, e quindi li può legalmente ri-vendere ai propri clienti.

Nota: Ci sono alcune aziende di rivendita di codici a barre in giro che stanno vendendo i loro codici a barre illegalmente (ossia non coperti dalla transazione del 2002, e che quindi appartengono ancora a GS1 e sono sotto quota associativa). Se si decide di acquistare i codici a barre da un rivenditore (invece di GS1), assicurarsi di verificare che si tratta di un rivenditore di codici a barre legittimo. George J Laurer (l’inventore del codice a barre UPC) ha una lista di rivenditori di codici a barre “autenticati” sul suo sito web, e International Barcodes Network  Ltd (di cui Codice a barra fa parte) è uno di loro.

INFORMAZIONI SBAGLIATE SUI RIVENDITORI DI CODICI A BARRE:

1) E ‘completamente legale acquistare i codici a barre da una società di rivenditore di codici a barre legittima, tuttavia ci sono un sacco di informazioni sbagliate che girano! Di seguito sono riportati alcuni esempi delle cose che si potrebbe sentire se si acquista da una società di di codici a barre rivenditore legittima:
“Il tuo numero di codici a barre non è autorizzato” o “I tuoi codici a barre funzioneranno e non c’è nulla di illegale in realtà in esse, ma non sono autorizzati in termini di corretto utilizzo del Sistema GS1”

LA NOSTRA RISPOSTA: Presumibilmente queste affermazioni significano che solo i codici a barre acquistati direttamente da GS1 sono “autorizzati” da GS1 (che in pratica non vuol dire niente). George J Laurer (l’inventore del codice UPC) afferma sul suo sito:

“Agenti di GS1 US hanno fatto molte dichiarazioni diffamatorie, e hanno sparso diverse calunnie riguardanti i rivenditori, come dire che sono truffatori, che stanno infrangendo la legge, che sono illegali , che nessun dettagliante accetterá i prefissi del rivenditore, ecc. Queste cose sono tutte false e devono essere ignorate …. GS1 US sostiene anche di essere l’unico “autorizzato” a rilasciare i codici a barre. Se questo fosse vero, vorrei sapere chi l’ha autorizzato. “

 

2) “Perché il codice a barre non è più soggetto alle discipline e ai controlli del Sistema GS1, la sua unicità non può essere garantita ed esiste il pericolo che qualche altro prodotto può essere nel mercato con la stessa identificazione su di esso.”

LA NOSTRA RISPOSTA: Questo non è vero. Legittime società di rivendita di codici a barre (come Codice a Barra Ltd) vendono i codici a barre provenienti dal sistema GS1. Pertanto, essi possono garantire che i numeri di codici a barre che vendono sono unici in tutto il mondo. Non c’è pericolo che qualche altro prodotto presente sul mercato possa utilizzare legalmente lo stesso numero di codice a barre.

3)”Il tuo numero di codice a barre non è un numero legittimo per la distribuzione al dettaglio”

LA NOSTRA RISPOSTA: Questo non è vero. Legittime significa “conformi alla legge o alle regole”. Aziende Autenticate di rivendita di codici a barre (come codici a barre limitata) stanno vendendo i loro numeri di codici a barre legalmente. Pertanto eventuali codici a barre acquistati da queste società sono legittime e legali per l’uso commerciale.

4)”La rivendita dei codici a barre può essere paragonato alla vendita di copie pirata di un DVD, con la differenza che ci sono leggi specifiche contro la pirateria DVD”

LA NOSTRA RISPOSTA: Questo è  un’affermazione ridicola e ingiustificata. La Pirateria dei DVD e la rivendita dei  codici a barre  non sono comparabili. La Pirateria DVD è illegale. La rivendita di codici a barre è legale (se i codici a barre ri-venduti sono coperti dalla sentenza del 2002).

5)”Con la registrazione rivendita è una violazione del contratto di licenza GS1.”
Ad alcune persone è stato detto quanto segue: “La rivendita è una violazione del contratto di licenza GS1. In base all’accordo di licenza i membri GS1 entrando in GS1 accettano di non rivendere i loro numeri, non permettere che essi siano utilizzati su prodotti di qualsiasi altra società, o non utilizzare numeri di qualsiasi altra società sui propri prodotti. Alcune delle aziende che avevano acquistato blocchi di i codici a barre, hanno venduto parte dei blocchi che avevano acquistato, a diverse aziende che si sono imbattute in essi, clienti finali come te, e queste aziende sono poi state chiuse. Non c’è niente che GS1 US possa fare contro il proprietario originale dei numeri in quanto quella società non esiste più. “

LA NOSTRA RISPOSTA: Si tratta di informazioni fuorvianti. La rivendita non è una “violazione” del contratto di licenza GS1 se si tratta di codici a barre che rientrano nel caso giudiziario 2002 (i produttori coinvolti nell’obbligo mai concordato contrattualmente sul non-vendere i loro i codici a barre). Il motivo per cui GS1 US non puo fare nulla ai proprietari originali dei numeri, non è perché “le aziende non esistono più”, è perché i proprietari originali dei numeri di codici a barre hanno intentato una causa e l’hanno vinta! 

Devo per forza associarmi a GS1?